Inserisci password

 

“La civiltà del pane” è un progetto di ricerca interdisciplinare pluriennale (2013-2016) che, prima, durante e dopo l’Esposizione Universale di Milano del 2015, propone un percorso di studio storico-documentario, di promozione culturale, di valorizzazione imprenditoriale e di analisi sensoriale dei prodotti, delle tecniche e delle nuove frontiere alimentari legate alla panificazione.

È articolato intorno all’unità tematica di un laboratorio complesso, diretto da Gabriele Archetti (Università Cattolica del Sacro Cuore) in collaborazione con CAST Alimenti. In esso, teoria e pratica, ricerca e sperimentazione, studio e degustazione appaiono come elementi complementari non separabili. Lo snodo fondamentale del progetto è il convegno, all’interno del quale i momenti conviviali sono parte integrante del percorso di indagine e non un momento di semplice ristorazione, bensì una rigorosa sperimentazione scientifica applicata. A farsene carico sono i docenti e gli allievi di CAST Alimenti, il gruppo Esselunga, la Federazione Italiana Panificatori, l’Unione Regionale Panificatori Lombardia e il Sindacato Panificatori della Provincia di Brescia.

Spezzare il pane diventa così un gesto di condivisione della conoscenza, un’immagine forte del sapere che viene distribuito con gratuità attraverso l’opera educativa e un simbolo del cibo che nutre le società nella loro completezza.

 

Tra i prodotti alimentari il pane è da sempre uno degli elementi fondamentali per il sostentamento delle società del pianeta. Essenziale nella “dieta mediterranea” e per questo incluso nella lista UNESCO del patrimonio culturale immateriale dell’umanità, il pane è talmente rilevante da essere un vero e proprio indicatore di “civiltà” come solamente pochi altri prodotti, frutto del lavoro e dell’ingegno dell’uomo, possono vantare. È altresì l’alimento che sin dall’età antica presenta le maggiori

implicazioni culturali, simbolico-religiose, tecnico-produttive e consumistico-commerciali da essere ancora oggi al centro di un vivacissimo dibattito medico-dietetico, oltre che economico e produttivo a livello mondiale. Intorno ai cereali e al pane si è perciò sviluppato un modello di civiltà che continua ad essere fattore di sviluppo, di nutrimento, di dialogo e di concordia fra i popoli.

borse di studio in memoria di angiolina bresciani

 

Il Centro studi longobardi istituisce 20 BORSE DI STUDIO, in ricordo di Angiolina Bresciani, insegnante e mecenate della cultura, consistenti nell’ospitalità completa a Villa Cagnola di Gazzada Schianno (Varese), per studiosi italiani e stranieri che intendono partecipare al convegno internazionale. Le domande devono essere indirizzate per posta elettronica alla Presidenza del Centro studi longobardi (presidenza@centrostudilongobardi.it) entro lunedì 24 novembre 2014; i candidati dovranno indicare le loro generalità complete, il recapito personale (indirizzo, mail, telefono), un breve curriculum, le ricerche in corso e allegare una nota di presentazione.

Magazzino Alimentare

via Serenissima, 5 - 25135 Brescia

tel. 030/2357330

 

info@laciviltadelpane.it

www.laciviltadelpane.it

 

Università Cattolica del Sacro Cuore

Formazione Permanente

Contrada Santa Croce, 17 - 25122 Brescia

tel. 030/2406501-504 - fax 030/2406505

 

form.permanente-bs@unicatt.it

www.unicatt.it

 

Vedi

gli atti

del convegno

CON IL PATROCINIO DI

CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDIO

BRESCIA, 1-6 DICEMBRE 2014

La civiltà del pane Storia, tecniche e simboli dal Mediterraneo all'Atlantico

LUNEDI 1 DICEMBRE

AUDITORIUM DI SANTA GIULIA - VIA PIAMARTA, 4

 

DA MARTEDI 2 A SABATO 6 DICEMBRE

UNIVERSITà CATTOLICA DEL SACRO CUORE

AULA MAGNA - VIA DEI MUSEI, 41

PROMOSSO DA

Centro Studi Longobardi

via Gesù, 5 - 20121 Milano - tel. 3457936214

info@centrostudilongobardi.it

www.centrostudilongobardi.it